info@inglucarelli.it| 02 954490.1

La Unified communications fa lavorare meglio e risparmiare le aziende

pubblicato da Ing.Lucarelli il dicembre 14, 2017

L’innovazione progetta nuovi modelli organizzativi del lavoro per essere più produttivi. Facilità di utilizzo e risparmio gestionale vogliono rendere più facile la vita dei dipendenti.

La piattaforma tecnologica denominata Unified communications and collaboration (UCC) consente di combinare tuttii canali che oggi offre la tecnologia: la telefonia IP, le email, il fax, l’instant messaging, il web, le video conferenze, applicazioni e processi communication-enabled, software e servizi di collaborazione in termo reale, comandi tattili e vocali, sia tramite web, sia tramite rete mobile.

Sul fronte aziendale, queste tecnologie offrono una piattaforma unificata per utilizzare tutti i benefici derivanti dalla massima flessibilità ed efficacia nello svolgimento del lavoro.
Dal punto di vista del personale, la tecnologia permette ad ogni collaboratore e dipendente di contribuire al gruppo di lavoro in qualsiasi momento, con qualsiasi dispositivo, coniugando al meglio prestazione lavorativa e la vita privata.

Si tratta di un mercato in costante crescita anche nel 2018.
Tanto per fare un esempio, grazie a questi strumenti è cresciuto molto l’utilizzo dello strumento dei “webinar”. Questo ha incrementato le opportunità di sviluppo e formazione dei propri dipendenti. Imparare non è mai stato così semplice ed efficace. E questo garantisce una forza lavoro sempre aggiornata.

Si tratta di strumenti ormai maturi, utilizzati anche al di fuori del sistema aziendale in senso stretto.
Si parla di aumentare l’interazione tra tutti i componenti del ciclo produttivo: clienti, fornitori e partner per rendere sempre più fluido il ciclo del business.

Altro aspetto non trascurabile della ricaduta delle nuove tecnologi sulla qualità del lavoro è la possibile riduzione dei costi immobiliari. Il cosiddetto Real estate.
I dipendenti possono lavorare anche da casa. Questo, oltre che migliorare in molti casi la qualità della vita – soprattutto per le mamme – permette di ridefinire gli spazi aziendali predisposti ad ospitarli. Meno spazi da allestire, pulire, arredare e in generale gestire”.

Aggiungiamo anche i vantaggi della video comunicazione e della video conferenza. Strumenti facili da usare, in HD e abilitanti la condivisione dei documenti, sono una importante innovazione.
Pensiamo ai notevoli costi di trasferimento che si possono risparmiare organizzando un meeting ad alto impatto tecnologico. Persone collocate a grande distanza tra loro ma con le stesse possibilità di interazione di un incontro personale.

L’utilizzo di tecnologia IP a supporto delle soluzioni di collaboration, permette una grande quantità di modelli di delivery.
Le soluzioni “on premises” offrono la possibilità di uniformare il livello di servizio per tutti i dipendenti ovunque si trovino. Le soluzioni “hosted/cloud” aggiungono in modo pratico e veloce nuove funzionalità e prestazioni, lasciando la loro gestione e tutti i problemi annessi ad un terzo soggetto: il Service Provider.

In questo modello hosted/cloud, si esternalizzano i servizi UC&C. In questo modo di riducono i rischi e i costi che di solito comporta utilizzare una nuova tecnologia.
Si evita l’acquisto di costose apparecchiature e di personale specialzzato. Ci si orienta piuttosto verso un modello “as a Service” dove ognuno fa bene il proprio lavoro.
Le aziende specializzate come la ing. Lucarelli mettono a disposizione il proprio know how ed evitano alle aziende che si rivolgono a loro di investire nell’acquisto di centralini e di personale per la loro gestione.

Molto più semplice e pratico apllicare il cosiddetto modello OPEX: pagamento di un servizio per utente.

Lascia un commento

Cerca nel sito

Tag più popolari

Cerca nel sito

Tag più popolari